Si è conclusa la Nivarata 2024: ecco i vincitori dei concorsi

La Nivarata, il Festival Internazionale della Granita Siciliana, si è conclusa con grande successo e partecipazione. È stata un’edizione memorabile, ricca di emozioni, sapori e condivisione, che ha visto la presenza di appassionati e professionisti del settore provenienti da tutto il mondo.

 

Acireale è stato il palcoscenico di Nivarata, una manifestazione che rappresenta molto più di una semplice vetrina di prelibatezze: è stata un’immersione nella cultura, nella storia e nell’identità di un territorio che ha trasformato la granita in un simbolo e un rito. La 9° edizione della Nivarata, tenutasi dal 23 al 26 maggio 2024, ha visto la partecipazione di numerosi eventi, esibizioni e concorsi.

 

Attività svolte a Nivarata 2024:

Organizzazione Conpait e Conpait Sicilia: L’edizione 2024 si è arricchita dell’organizzazione Conpait, l’associazione di riferimento per i professionisti del settore pasticceria in Italia, che ha portato eccellenza e maestria al festival.

Nivarata Solidale: Il 23 maggio si è tenuta la Nivarata Solidale, con l’apertura di stand di sorbetti speciali, il cui incasso è stato devoluto all’Associazione Angelica – La Forza del Sorriso. La serata ha visto anche l’esibizione di Radio Juke Box sul palco di Piazza Duomo.

Concorsi e Partecipazione Internazionale: La Nivarata è famosa per i suoi prestigiosi concorsi, che quest’anno hanno visto la partecipazione di 18 gelatieri provenienti dall’Italia e da paesi come Giappone e Corea. I concorsi includevano:

-Concorso Don Angelino: granita classica ai frutti rossi

-Concorso Santo Musumeci: granita speciale dell’anno

-Concorso Luca Caviezel: sorbetto

I concorsi sono stati presenziati da una giuria tecnica di rilievo internazionale composta da Angelo Musolino, Andrea Restuccia, Davide De Stefano e Farina Salvatore.

Esperienze Culinarie e Tradizionali: Tra gli stand, lo chef Alfio Visalli ha deliziato il pubblico con il suo hamburger “Pata Truck” al tonno.

Sabato 25 e Domenica 26 maggio il maestro Franco Patanè si è esibito in Cooking Show ed ha preparato la granita con limoni e fiori di zagara del Consorzio dell’Etna IGP secondo la tradizione antica siciliana.

Presso il Palazzo di Città, inoltre, è stata allestita la Mostra del Dolce a cura dell’Aoosicazione Duciezio.

 

Vincitori dei Concorsi:

 

Concorso Santo Musumeci – Granita dell’Anno

1* Ghassen Boumellah – Bar Kennedy (Acireale)

2* Antonio Scarfone – DeCore (Albano Laziale)

3* Yoshihiro Makino – Patisserie De Magic Premier (Giappone)

 

Concorso Don Angelino – Granita classica

1* Fiumara Gabriele – California Café (Santa Teresa di Riva)

2* Angelo Restuccia – Laviko (Acireale)

3* Vincenzo Squatrito – Ritrovo Orchidea (Oliveri)

 

Concorso Caviezel – Sorbetto

1*Gabriele Fiumara – California Cafè (Santa Teresa di Riva)

2* Chiara Saffioti – GraniTiamo Graniteria (Palmi)

3* Siyeon Yoo – Il più gelateria (Corea)

 

Menzioni speciali per:

-Francesco Buccafurni- Coneria Italiana (Jacurso)

-Orazio Cavallaro – Siculastreet (Acireale)

 

Ringraziamenti:

Un sentito ringraziamento va a tutti i nostri sponsor che, con il loro sostegno, hanno reso possibile questo evento straordinario.

Ringraziamo il Comune di Acireale e il sindaco Roberto BArbagallo per aver ospitato il festival e per il continuo supporto e collaborazione.

 

Un ringraziamento speciale alla scuola “G. Falcone” Giarre, agli studenti e ai professori insieme alla loro direttrice Monica Insanguine, per il prezioso contributo offerto. Il loro entusiasmo e il loro impegno hanno aggiunto un valore inestimabile alla manifestazione.

 

Grazie a tutti coloro che hanno partecipato e contribuito al successo di questa edizione della Nivarata. Vi aspettiamo numerosi il prossimo anno per una nuova avventura all’insegna della granita, del sorbetto e della tradizione!

NIVARATA 2024, inaugurato il “villaggio” alla presenza del presidente nazionale dei pasticceri d’Italia Angelo Musolino 

Inaugurato ufficialmente il “villaggio” del Festival Nivarata, l’evento internazionale dedicato alla celebrazione della granita siciliana. Ad Acireale, per la nona edizione di uno degli eventi più attesi dell’anno, è arrivato anche il presidente nazionale dei pasticceri d’Italia Conpait Angelo Musolino.

Una piena immersione nella cultura, nella storia e nell’identità di un territorio che ha fatto della granita non solo un simbolo, ma un vero e proprio rito. Fino a domenica, riflettori puntati sulle bontà dolciarie in piena preparazione. “Conpait porta con sé non solo l’eccellenza e la maestria dei suoi associati, ma anche un impegno verso la valorizzazione del territorio e la promozione dell’alta formazione pasticcera”, ha infatti rimarcato il presidente Musolino. Dello stesso avviso il sindaco, Roberto Barbagallo, che insieme all’assessore alle Attività Produttive Laura Toscano, al consigliere comunale Enzo Di Mauro ed al delegato regionale Conpait Sicilia Giuseppe Leotta, ha voluto fortemente un pre festival dedicato alla solidarietà, con il ricavato della vendita delle granite che sarà devoluto all’associazione Angelica La forza del sorriso.

“Siamo orgogliosi che maestri pasticceri di provenienza internazionale, ma anche da diverse parti d’Italia, siano presenti alla kermesse. È un evento meraviglioso: merita il pieno sostegno anche della Regione e dell’assessorato. Nivarata ha potenzialità enormi ed ha tutto il nostro entusiastico apporto”, ha rimarcato il primo cittadino.

Dai cooking show che mostreranno la tecnica di raffreddamento utilizzata dagli antichi nivaroli, ai concorsi valutati da una giuria d’eccezione, alle aree interattive per i più piccoli e i concerti la sera sul grande palco con il Sicily International Folk Festival, Radio Juke box, i Sicula Retrò e l’Orchestra Luna Rossa. L’evento offrirà, insomma, attrazioni per tutte le fasce d’età con grande protagonista la granita.

Protagonista l’acese Peppe Leotta, presidente regionale Conpait. Per lui un instancabile lavoro organizzativo. “Nivarata 2024 promette di essere un evento indimenticabile, dove i visitatori potranno assaporare le infinite varianti di granita, preparate seguendo le antiche ricette e utilizzando ingredienti freschi e di stagione”, ha spiegato Leotta.

 

Il programma completo, con tutti gli ospiti, è consultabile sulle pagine sociale Nivarata e sul sito web https://www.nivarata.it/

Svelato il trio che rappresenterà l’Italia alla Coupe du Monde de la Pâtisserie 2025

Dopo il brillante argento conquistato lo scorso gennaio a Pargi durante la Coupe d’Europe de la Pâtisserie 2024, dal duo composto da Raimondo Esposito e Vincenzo Daloiso, e guidato dal presidente del Club Italia, Alessandro Dalmasso, gli allenamenti proseguono senza sosta, in vista della finale della Coupe du Monde de la Pâtisserie 2025, la più grande vetrina del settore a livello internazionale.

Proprio per approdare al grande evento di Lione – previsto il 23 e 24 gennaio 2025 nel contesto del Sirha – e considerando i tempi stringenti e le cruciali dinamiche di squadra, il direttivo del Club Italia ha definito così il terzo componente: Alessandro Fiorucci, identificato come il profilo più affine e propenso all’impegno immediato richiesto, facente parte di coloro che si sono distinti nei recenti concorsi nazionali.

Secondo classificato al Campionato Italiano di Pasticceria Seniores 2023, organizzato da Conpait a Sigep, il pasticciere romano classe 1991 e figlio d’arte – con mamma e nonno artisti e papà architetto – è nutrito da una profonda passione e una forte tensione verso la formazione tecnica. Dopo molteplici esperienze in varie realtà della capitale, oggi è attivo presso la pasticceria-bistrot F.lli Lattanzi, sempre a Roma.

 

Grazie ad uno spirito ambizioso e all’attitudine al lavoro di squadra, Alessandro va ad affiancare Raimondo Esposito e Vincenzo Daloiso, così da formare il Team Italy che rappresenterà la nostra nazione durante le 10 ore di competizione mondiale, con le quattro prove di degustazione e le tre prove artistiche.

Al momento gli allenamenti si focalizzano sullo sviluppo di nuove tecniche artistiche e nuovi abbinamenti di gusti che possano stupire la giuria internazionale e incidere sull’evoluzione del settore.

A sostenere il trio in questo impegnativo percorso di allenamenti, tutto il Club Italia è presente, sempre coeso e proiettato verso il futuro, in una visione plurale di evoluzione tecnica ed artistica del Made in Italy.

Inoltre dal 2023, proprio per confermare un progetto sempre più stimolante ed ambizioso, il Club Italia ha definito il gruppo di allenatori composto dai campioni del mondo Emmanuele Forcone, Francesco Boccia e Fabrizio Donatone (vincitori nel 2015), Lorenzo Puca, Andrea Restuccia e Massimo Pica (vincitori nel 2021), con il coordinamento del presidente del Club stesso, Alessandro Dalmasso.

 

Gli intenti del Club Italia

Su volontà di Gabriel Paillasson, fondatore nel 1989 della Coupe du Monde de la Pâtisserie, nell’aprile 2000 è stato istituito il Club Italia della Coupe du Monde de la Pâtisserie, con la finalità di selezionare, preparare ed accompagnare la squadra e la delegazione italiana a Lione. Tutte le attività di promozione, selezione ed allenamento sono possibili grazie al sostegno e alla collaborazione di più protagonisti che credono nell’iniziativa, in primo luogo i soci fondatori del Club Italia, nonché partner: Agrimontana, CAST Alimenti, Conpait, Pasticceria Internazionale (Chiriotti Editori), Valrhona.

 

Senza dimenticare i partner ufficiali, grandi realtà di settore che con il Club Italia hanno creduto e credono nell’eccellenza dell’alta pasticceria tricolore: AMPI, Capfruit, Carpigiani, Corman, Debic, DRG Comunicazione, Eridania, Gedi Online, Gelecta, Gruppo Eurovo, Illy, Ilsa, Irinox, Molino Dallagiovanna, Olitalia, Sigep, Silikomart, Zanolli.

 

Un sentito ringraziamento va anche ai partner che, mettendo a disposizione strumenti, ingredienti e materiale per il miglior svolgimento degli allenamenti, contribuiscono al successo del Team: Artebianca, Bravo, Dynamic, Iceland, Sirman, Testo, Volcke Aerosol Italy.

 

Per saperne di più: www.coppadelmondopasticceria.com

 

Dopo il brillante argento conquistato lo scorso gennaio a Pargi durante la Coupe d’Europe de la Pâtisserie 2024, dal duo composto da Raimondo Esposito e Vincenzo Daloiso, e guidato dal presidente del Club Italia, Alessandro Dalmasso, gli allenamenti proseguono senza sosta, in vista della finale della Coupe du Monde de la Pâtisserie 2025, la più grande vetrina del settore a livello internazionale. 

Proprio per approdare al grande evento di Lione – previsto il 23 e 24 gennaio 2025 nel contesto del Sirha – e considerando i tempi stringenti e le cruciali dinamiche di squadra, il direttivo del Club Italia ha definito così il terzo componente: Alessandro Fiorucci, identificato come il profilo più affine e propenso all’impegno immediato richiesto, facente parte di coloro che si sono distinti nei recenti concorsi nazionali.

Secondo classificato al Campionato Italiano di Pasticceria Seniores 2023, organizzato da Conpait a Sigep, il pasticciere romano classe 1991 e figlio d’arte – con mamma e nonno artisti e papà architetto – è nutrito da una profonda passione e una forte tensione verso la formazione tecnica. Dopo molteplici esperienze in varie realtà della capitale, oggi è attivo presso la pasticceria-bistrot F.lli Lattanzi, sempre a Roma.

 

Grazie ad uno spirito ambizioso e all’attitudine al lavoro di squadra, Alessandro va ad affiancare Raimondo Esposito e Vincenzo Daloiso, così da formare il Team Italy che rappresenterà la nostra nazione durante le 10 ore di competizione mondiale, con le quattro prove di degustazione e le tre prove artistiche.

Al momento gli allenamenti si focalizzano sullo sviluppo di nuove tecniche artistiche e nuovi abbinamenti di gusti che possano stupire la giuria internazionale e incidere sull’evoluzione del settore.

A sostenere il trio in questo impegnativo percorso di allenamenti, tutto il Club Italia è presente, sempre coeso e proiettato verso il futuro, in una visione plurale di evoluzione tecnica ed artistica del Made in Italy. 

Inoltre dal 2023, proprio per confermare un progetto sempre più stimolante ed ambizioso, il Club Italia ha definito il gruppo di allenatori composto dai campioni del mondo Emmanuele Forcone, Francesco Boccia e Fabrizio Donatone (vincitori nel 2015), Lorenzo Puca, Andrea Restuccia e Massimo Pica (vincitori nel 2021), con il coordinamento del presidente del Club stesso, Alessandro Dalmasso

 

Su volontà di Gabriel Paillasson, fondatore nel 1989 della Coupe du Monde de la Pâtisserie, nell’aprile 2000 è stato istituito il Club Italia della Coupe du Monde de la Pâtisserie, con la finalità di selezionare, preparare ed accompagnare la squadra e la delegazione italiana a Lione. Tutte le attività di promozione, selezione ed allenamento sono possibili grazie al sostegno e alla collaborazione di più protagonisti che credono nell’iniziativa, in primo luogo i soci fondatori del Club Italia, nonché partner: Agrimontana, CAST Alimenti, Conpait, Pasticceria Internazionale (Chiriotti Editori), Valrhona.

 

Senza dimenticare i partner ufficiali, grandi realtà di settore che con il Club Italia hanno creduto e credono nell’eccellenza dell’alta pasticceria tricolore: AMPI, Capfruit, Carpigiani, Corman, Debic, DRG Comunicazione, Eridania, Gedi Online, Gelecta, Gruppo Eurovo, Illy, Ilsa, Irinox, Molino Dallagiovanna, Olitalia, Sigep, Silikomart, Zanolli

 

Un sentito ringraziamento va anche ai partner che, mettendo a disposizione strumenti, ingredienti e materiale per il miglior svolgimento degli allenamenti, contribuiscono al successo del Team: Artebianca, Bravo, Dynamic, Iceland, Sirman, Testo, Volcke Aerosol Italy.

QUI di seguito il link della pagina Conpait con la notizia

https://www.facebook.com/share/p/Umgh8muffynnBtLc/

 

 

 

 

 

 

 

 

NIVARATA 2024, Tutto pronto ad Acireale per il Festival della granita siciliana. Conpait protagonista!

Tutto pronto, ormai. Ultimi dettagli e poi può avere inizio uno degli eventi più attesi dell’anno. Il Festival Nivarata, l’evento internazionale dedicato alla celebrazione della granita siciliana, si prepara a deliziare ancora una volta il pubblico con la sua nona edizione.

Si parte domani, giovedì 23 maggio e si andrà avanti fino a domenica 26 maggio 2024. Giorni intensi attraverso cui Acireale diventerà il palcoscenico di un festival che è molto più di una semplice vetrina di prelibatezze: è un’immersione nella cultura, nella storia e nell’identità di un territorio che ha fatto della granita non solo un simbolo, ma un vero e proprio rito. Anche quest’anno, il festival si arricchisce della preziosissima collaborazione con Conpait, l’associazione di riferimento per i professionisti del settore pasticceria in Italia.

Conpait porta con sé non solo l’eccellenza e la maestria dei suoi associati, ma anche un impegno verso la valorizzazione del territorio e la promozione dell’alta formazione pasticcera.
Dopo la conferenza stampa dei giorni scorsi, con la presenza del sindaco Roberto Barbagallo, dell’assessore alle Attività Produttive Laura Toscano, del consigliere comunale Enzo Di Mauro e del delegato regionale Conpait Sicilia Giuseppe Leotta, cresce l’attesa delle ultime ore.

Il sindaco Roberto Barbagallo e l’assessore alle Attività Produttive Laura Tosano invitano tutti a partecipare: “Vi aspettiamo dal 23 al 26 Maggio alla Nivarata in Piazza Duomo per gustare le deliziose varianti di granita preparate dalla maestria di grandi maestri pasticceri di provenienza internazionale presenti all’evento. Dai cooking show che mostreranno la tecnica di raffreddamento utilizzata dagli antichi nivaroli, ai concorsi valutati da una giuria d’eccezione, alle aree interattive per i più piccoli e i concerti la sera sul grande palco con il Sicily International Folk Festival, Radio Juke box, i Sicula Retrò e l’Orchestra Luna Rossa. L’evento offrirà, insomma, attrazioni per tutte le fasce d’età con grande protagonista la granita. Ci sarà anche un importante momento dedicato alla solidarietà: giorno 23, infatti, il ricavato della vendita delle granite sarà devoluto all’associazione Angelica La forza del sorriso. Ringraziamo l’acese Peppe Leottapresidente regionale dell’associazione Conpait, per l’ instancabile lavoro organizzativo e per il coinvolgimento all’iniziativa di maestri gelatieri provenienti da diverse parti del mondo. Ringraziamo le forze dell’ordine per il loro indispensabile lavoro e chi collabora alla realizzazione dell’evento”.

Nivarata 2024 promette di essere un evento indimenticabile, dove i visitatori potranno assaporare le infinite varianti di granita, preparate seguendo le antiche ricette e utilizzando ingredienti freschi e di stagione.

“Il festival sarà anche un’occasione per assistere a dimostrazioni dal vivo, partecipare a workshop e degustazioni guidate, e scoprire i segreti di questo dolce che ha conquistato palati in tutto il mondo. Conpait, con la sua presenza, garantirà un livello di eccellenza e professionalità che si rifletterà in ogni aspetto dell’evento. Dai corsi di alta formazione alla partecipazione a concorsi di pasticceria, l’associazione si impegna a trasmettere la passione e la dedizione che caratterizzano i migliori pasticceri italiani”, fanno sapere i pasticceri d’Italia guidati dal presidente Angelo Musolino.
Il programma completo, con tutti gli ospiti, è consultabile sulle pagine sociale Nivarata e sul sito web https://www.nivarata.it/

Nivarata – Festival Internazionale della Granita Siciliana

Nivarata 2024, tutto pronto ad Acireale per il Festival della granita siciliana. Si parte giovedì 23 maggio

Tutto pronto, ormai. Ultimi dettagli e poi può avere inizio uno degli eventi più attesi dell’anno. Il Festival Nivarata, l’evento internazionale dedicato alla celebrazione della granita siciliana, si prepara a deliziare ancora una volta il pubblico con la sua nona edizione. Si parte da giovedì 23 maggio fino a domenica 26 maggio 2024. Giorni intensi attraverso cui Acireale diventerà il palcoscenico di un festival che è molto più di una semplice vetrina di prelibatezze: è un’immersione nella cultura, nella storia e nell’identità di un territorio che ha fatto della granita non solo un simbolo, ma un vero e proprio rito. Anche quest’anno, il festival si arricchisce della preziosissima collaborazione con Conpait, l’associazione di riferimento per i professionisti del settore pasticceria in Italia. Conpait porta con sé non solo l’eccellenza e la maestria dei suoi associati, ma anche un impegno verso la valorizzazione del territorio e la promozione dell’alta formazione pasticcera.
Dopo la conferenza stampa dei giorni scorsi, con la presenza del sindaco Roberto Barbagallo, dell’assessore alle Attività Produttive Laura Toscano, del consigliere comunale Enzo Di Mauro e del delegato regionale Conpait Sicilia Giuseppe Leotta, cresce l’attesa delle ultime ore.
Nivarata 2024 promette di essere un evento indimenticabile, dove i visitatori potranno assaporare le infinite varianti di granita, preparate seguendo le antiche ricette e utilizzando ingredienti freschi e di stagione.
“Il festival sarà anche un’occasione per assistere a dimostrazioni dal vivo, partecipare a workshop e degustazioni guidate, e scoprire i segreti di questo dolce che ha conquistato palati in tutto il mondo.
Conpait, con la sua presenza, garantirà un livello di eccellenza e professionalità che si rifletterà in ogni aspetto dell’evento. Dai corsi di alta formazione alla partecipazione a concorsi di pasticceria, l’associazione si impegna a trasmettere la passione e la dedizione che caratterizzano i migliori pasticceri italiani”, fanno sapere i pasticceri d’Italia guidati dal presidente Angelo Musolino.
Il programma completo, con tutti gli ospiti, è consultabile sulle pagine sociale Nivarata e sul sito web https://www.nivarata.it/

Ecco il Ricettario Frascheri “La Pasticceria Estiva” con i pasticceri Conpait

La bella stagione comincia timidamente ad affacciarsi nelle giornate di primavera e questa brezza tiepida porta molti a iniziare a pianificare le vacanze estive lungo la nostra bella Penisola.

Come soddisfare il palato dei turisti in viaggio a scoprire le bellezze culturali e artistiche italiane, ma anche le nostre tradizioni enogastronomiche e di pasticceria?

La risposta arriva direttamente dalla Confederazione dei pasticceri italiani, Conpait: un ricettario della pasticceria estiva.

 

“Con questo ricettario, vogliamo ispirare e stimolare la creatività, offrendovi idee fresche per deliziare i vostri clienti anche nelle calde giornate estive…” , dice infatti Angelo Musolino, Presidente Conpait Confederazione Pasticceri Italiani. Il segreto delle dolci tentazioni con il Ricettario Frascheri “La Pasticceria Estiva”, frutto della collaborazione con i pasticceri Conpait.

 

“Il viaggio è da sempre considerato un percorso di crescita, oltre che di relax, così per cogliere l’anima di luoghi e regioni, non si può non passare dalla cucina, accedendo così direttamente al cuore (e allo stomaco) delle persone che vivono il territorio. Prendiamo per esempio il momento della colazione: sempre più turisti, giunti in Italia, scansano croissant e brioche per assaggiare il tradizionale “cornetto all’italiana”. Dunque come fare a offrire questa delizia, magari nella versione senza lattosio per venire in contro alle esigenze di un pubblico sempre più intollerante? Se poi pensiamo a una delle tradizioni del nord ovest del Bel Paese vengono subito in mente le delizie al cioccolato del Piemonte. Così sarebbe interessante offrire una pralina un po’ speciale, magari intitolata alla nostra deliziosa Panna Arianna?”, si legge nella presentazione del ricettario insieme agli artisti del gusto della Conpait. Un piccolo viaggio, molto originale e non convenzionale, nei sapori dolci dell’estate italiana.

Scarica il ricettario

 

I pasticceri d’Italia ad Horeca Expoforum di Torino tra formazione con le scuole ricette e laboratori

“In qualità di presidente di Confederazione Pasticceri Italiani, desidero esprimere il mio più sincero ringraziamento a ciascuno dei colleghi che hanno partecipato all’evento Horeca Expoforum Torino. La vostra presenza e il vostro coinvolgimento hanno reso l’evento un vero successo. È stato un piacere osservare il vostro entusiasmo e la vostra passione per aver raccontato, ognuno di voi, un territorio condividendo tecniche di lavorazione”. È questo il pensiero espresso dal maestro Angelo Musolino, presidente Conpait, a margine dell’importante partecipazione a Torino per Horeca Expoforum.
“L’impegno di tutti i pasticceri e colleghi coinvolti ha contribuito a creare un’atmosfera di gioia e condivisione, rendendo l’esperienza ancora più speciale”, rimarca il presidente.
Per 3 giorni il mondo dell’horeca è confluito nel padiglione 3 del Lingotto Fiere dove GL events Italia ha organizzato la prima edizione di Horeca Expoforum, l’unica manifestazione del settore nel nord ovest d’Italia. L’affluenza di pubblico, composto solo da professionisti del comparto, è stata incessante superando quota 10.000 già a fine mattina della terza giornata. L’offerta è stata completa: circa 150 gli espositori in rappresentanza di 250 marchi, tra dolce, salato, mixology (l’arte del miscelare vari drink e vari ingredienti), birra, caffè, arredamento e retail, macchinari e attrezzature, soluzioni digitali ed editoria, start-up ed eccellenze locali.
Allo stand Conpait, i pasticceri italiani hanno proposto degustazioni e nuove idee golose. Marcando il territorio, sottolineando le appartenenze regionali, oltre alle tante squisite prelibatezze locali.
Ospiti prestigiosi come il maestro Sal De Riso presidente dell’Accademia maestri pasticceri italiani, i campioni del Mondo Emanuele Forcone e Francesco Boccia e tanti altri colleghi che hanno “elaborato” per il pubblico e per gli addetti ai lavori cioccolato, sorbetti, gelati e tutto il mondo dolciario delle loro esperienze. Senza dimenticare la continua e costante formazione con il maestro Pier Paolo Magni.
“Il ringraziamento deve essere allargato anche a Gabor Ganczer, amministratore delegato di Gi events Italia per la perfetta organizzazione e poi a Marco Fedele, esperto in comunicazione enogastronomica, che ha presentato i laboratori ed a tutti i maestri colleghi che hanno partecipato con passione e professionalità all’evento torinese”, afferma il presidente. Presenti in fiera Pier Paolo Magni, Riccardo Magni, Davide Destefano, Angelo Di Masso, Marika Perna, Osvaldo Palermo, Carola Stacchezzini, Peppe Leotta, Roberto Miranti, Gabriele Fiumara e Alberto Marchetti.

I pasticceri d’Italia a Reggio Calabria per la festa del cioccolato 

I pasticceri d’Italia, guidati dal presidente Angelo Musolino, presenti e protagonisti alla festa del cioccolato artigianale in corso a Reggio Calabria fino a domenica.

“Promuovere il consumo consapevole e responsabile dei prodotti genuini come il cioccolato artigianale vero privo di additivi e conservanti”: è questo l’obiettivo della “Festa del cioccolato artigianale”. Il maestro Musolino, insieme ai colleghi Davide Destefano e Demetrio Romeo, ha voluto rendere partecipi gli studenti dell’Istituto Alberghiero di Villa San Giovanni. “Abbiamo fatto una lezione sul cioccolato, sulla pianta, sulla trasformazione. I ragazzi si sono divertiti anche nella realizzazione di alcune uova di Pasqua, insieme ai loro prof Figliomeni e Cupi”, racconta il maestro Musolino.

“Condivisione, crescita comune e formazione continua: sono i tre pilastri trasmessi agli studenti su cui la nostra categoria punta da tempo”, ha sostenuto il presidente. “Un ringraziamento particolare alla dirigente scolastica, Enza Loiero, ed ai docenti dell’istituto che hanno colto il valore ed il significato dell’iniziativa”, si è detto. Lezioni teoriche e pratiche che per tre giorni animeranno la città di Reggio Calabria. “Conpait ha risposto presente, con un suo stand. Proporremo tante idee, diverse iniziative ma soprattutto cercheremo di fare arrivare a tutti il messaggio più importante: la qualità delle scelte e l’importanza delle materie prime. Buona festa del cioccolato a tutti”.

A Lamezia Terme i pasticceri d’Italia premiano i giovani colleghi calabresi

“Il settore della pasticceria è pieno di talenti ed è sempre meraviglioso vedere giovani emergere e ottenere il riconoscimento che meritano”. Il presidente nazionale Conpait, Angelo Musolino, venerdì ha incontrato i colleghi della confederazione dei pasticceri calabresi a Lamezia Terme rappresentati da Rocco Scutella’.

Una riunione formale, diversi punti tracciati e soprattutto tante nuove iniziative da proporre.

L’incontro di Lamezia è stato anche il luogo giusto per premiare i giovani pasticceri calabresi, ma non solo, che hanno ottenuto riconoscimenti nel corso dell’ultimo Sigep, a Rimini.

 

“Crediamo molto nelle giovani leve, investiamo su di loro, li spingiamo a formarsi continuamente ed a percorrere percorsi verso la qualità. Solo in questo modo, puntando sulla competenza e sulla propria volontà di crescere, si ottengono risultati e successi”, ha ribadito il maestro Musolino premiando i pasticceri calabresi. Tanta soddisfazione è stata ovviamente espressa dal presidente regionale Conpait, Rocco Scutellà, e dall’intero direttivo calabro che ha voluto fortemente dare la giusta considerazione, oltre che i singoli riconoscimenti, a chi sta cercando di ritagliarsi uno spazio importante in questo settore. “La nostra Confederazione di pasticceri è sempre presente sul territorio ed è pronta ad accompagnare nel cammino lavorativo i giovani colleghi che necessitano di supporto e attenzioni”, hanno voluto evidenziare da Conpait Calabria.

Una bella giornata, dunque. Tra foto, riconoscimenti e sorrisi in mezzo al meraviglioso mondo dei dolci.

Oltre a Rocco Scutellà, come detto, presenti anche Fabio Taverna, Mario Lanzillotta, Antonio Cicciù, Gaetano Vincenzi, Domenico Cirianni, Katia Viola, Davide Destefano, Marco Carelli, Emanuele Scionti Demetrio Romeo, Nicola Musolino e Luigi Bonfiglio insieme, anche, a Michelangelo Garruzzo, presidente Apga, Lillo Giordano e Antonio Fragomeni presidente Apar.

I riconoscimenti sono andati a

Giuseppe Bonfiglio, vincitore campionato italiano juniores e Fiorella e Antonio Staglianò nella categoria Seniores. Mentre Francesca Lisi e Anna Ciliberto per la “juniores” e poi Pierluigi Ravese, Francesco Sottilaro e Francesco Buccafurni per “Gelato d’oro”, manifestazioni organizzate proprio da Conpait e Sigep.

I pasticceri d’Italia al Sigep, tra laboratori, premi, concorsi e tanti riconoscimenti

Una partecipazione più che consolidata, ormai. I pasticceri d’Italia Conpait ed il Sigep, da anni, viaggiano insieme per obiettivi comuni. La 45esima edizione del Salone internazionale della gelateria, pasticceria, panificazione artigianale e caffè, svoltasi a Rimini, ha raccolto consensi ampissimi, tanti visitatori ma soprattutto molti apprezzamenti. Intanto per lo stand allestito e per gli spazi proposti, dove ogni giorno si sono svolti laboratori didattici e molteplici momenti di condivisione e crescita, con ospiti importanti e pasticceri protagonisti con le loro creazioni portate in fiera per l’occasione. I diversi momenti pubblici sono stati condotti egregiamente da Marco Mauro, coinvolgendo realmente tutto un settore e le tante regioni, con dolci tipici e preparazioni ad hoc.

La soddisfazione del presidente Musolino: “Siamo i custodi della pasticceria italiana”, ha ribadito in ogni occasione il presidente Conpait Angelo Musolino. Sia nelle interviste tv, dalla Rai a Mediaset, sia nei pubblici incontri e talk organizzati per l’occasione, Musolino ha tracciato la rotta percorsa quotidianamente dai pasticceri. Formazione, crescita, collaborazione, qualità: le parole chiavi emerse. “Sigep si è trasformata in una piazza d’incontro unica per dialogare con aziende e professionisti e per confrontarsi sugli scenari emergenti del comparto. Un’importante occasione di business, networking, aggiornamento professionale e condivisione. Cinque giorni per progettare insieme il futuro del settore”, le parole di Musolino.

I campionati ed i…campioni. Veramente tanti i momenti di gioia e le occasioni di gara durante l’evento riminese. Ad iniziare dal campionato italiano di pasticceria organizzato proprio da Conpait, sia per la categoria seniores che juniores. Con risultati incredibili per gli associati della Confederazione ed esultanze tricolori senza eguali.Così come la Gelato World Cup dove la squadra italiana è riuscita a vincere il titolo mondiale tra bandiere sventolanti ed urla di gioia per i maestri Vincenzo Donnarumma, Rosario Nicodemo, Filippo Valsecchi, Domenico di Clemente e Davide Malizia. Roberto Miranti, invece, ha vinto il Sigep Gelato d’Oro 2024- Selezione Pasticceri. “Sarà parte del team Italia nella seconda edizione di Gelato Europe Cup, in programma a Sigep 2025. Congratulazioni e un grande applauso a tutti i partecipanti”, il messaggio finale Conpait.

Le selezioni italiane infine per la coppa Europa per gelatiere e pasticcere con la formazione delle squadre per le prossime attesissime competizioni. Tutto organizzato, anche in questo caso, da Conpait in collaborazione con Sigep.

Conclusioni e nuovi propositi. Si chiude un Sigep dunque e se ne proietta un prossimo. I pasticceri italiani Conpait hanno raggiunto ormai un ruolo primario, riconosciuto soprattutto dagli addetti ai lavori, nella fiera più importante del settore. Non solo la semplice partecipazione ma la condivisione delle scelte, le fasi organizzative, le tante giurie e la presenza dei soci, non solo del presidente, in tutte le occasioni importanti dell’evento. “Insieme, cresciamo tutti e cresce l’intero comparto”, la chiosa di Musolino che ha ribadito, non per ultimo, anche al ministro Lollobrigida in visita al Sigep.

I ringraziamenti, per il presidente, vanno a tutto il direttivo Conpait che si è “speso con impegno, passione, volontà e senza risparmiarsi mai. Vincendo la partita della professionalità e raggiungendo tutti gli obiettivi fissati”. Arrivederci, Sigep.